Sosteniamo insieme la ricerca sul tumore al seno: DONA ORA



AIRC Nastrorosa
AIRC Nastrorosa - Non fermarti qui


IL NOSTRO OBIETTIVO È IL 100% DI SOPRAVVIVENZA PER IL TUMORE AL SENO!

RAGGIUNGIAMOLO INSIEME.

Sosteniamo insieme la ricerca sul tumore al seno: DONA ORA




Ottobre è il mese
della sensibilizzazione sul tumore al seno




Ogni giorno 135 donne in Italia scoprono di avere un tumore al seno e iniziano un percorso di cura e di coraggio.
Grazie ai progressi della ricerca, la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è aumentata all’87%* ed è migliorata la qualità di vita di molte donne, ma non possiamo fermarci qui.
AIRC, da oltre 50 anni il principale polo privato di finanziamento della ricerca oncologica italiana, ha fatto della lotta al tumore al seno una delle battaglie più importanti, destinando solo negli ultimi 5 anni oltre 50 milioni di euro alla ricerca in questo ambito.



I ricercatori lavorano quotidianamente per trovare risposte anche per le donne che affrontano le forme più gravi di questa neoplasia e che non rispondono alle cure oggi disponibili.
Per questo AIRC ha scelto come simbolo della Campagna un nastro rosa incompleto a rappresentare il suo impegno per una sfida più grande: puntare al 100% di sopravvivenza al tumore al seno.

LE TAPPE PIU’ SIGNIFICATIVE
DELLA RICERCA SUL TUMORE AL SENO


Si dimostra l’efficacia della quadrantectomia per i tumori al seno, come tecnica chirurgica meno invasiva.

Si conferma il ruolo dei geni mutati BRCA1 e BRCA2 nella genesi dei tumori ereditari di ovaio e seno.

Raggiunta la riduzione della mortalità per carcinoma mammario del 24% come effetto dello screening e dell’efficacia delle terapie adiuvanti.

Si dimostra l’efficacia della triptorelina nel proteggere la fertilità delle donne dagli effetti tossici della chemioterapia.

Approvato il tamoxifene come terapia che riduce le ricadute e aumenta la sopravvivenza nelle donne post-menopausa.

Identificati sottotipi diversi di tumore al seno: inizio delle terapie personalizzate.

“L’anticorpo armato” TDM1 migliora la sopravvivenza delle donne con tumore HER2 positivo, uno dei più aggressivi.

Si dimostra l’efficacia della quadrantectomia per i tumori al seno, come tecnica chirurgica meno invasiva.

Approvato il tamoxifene come terapia che riduce le ricadute e aumenta la sopravvivenza nelle donne post-menopausa.

Si conferma il ruolo dei geni mutati BRCA1 e BRCA2 nella genesi dei tumori ereditari di ovaio e seno.

Identificati sottotipi diversi di tumore al seno: inizio delle terapie personalizzate.

Riduzione della mortalità per carcinoma mammario del 24% come effetto dello screening e dell’efficacia delle terapie adiuvanti.

“L’anticorpo armato” TDM1 migliora la sopravvivenza delle donne con tumore HER2 positivo, uno dei più aggressivi.

Si dimostra l’efficacia della triptorelina nel proteggere la fertilità delle donne dagli effetti tossici della chemioterapia.

Anni 80 Si dimostra l’efficacia della quadrantectomia per i tumori al seno, come tecnica chirurgica meno invasiva.

1986 Approvato il tamoxifene come terapia che riduce le ricadute e aumenta la sopravvivenza nelle donne post-menopausa.

Anni 90 Si conferma il ruolo dei geni mutati BRCA1 e BRCA2 nella genesi dei tumori ereditari di ovaio e seno.

2000 Identificati sottotipi diversi di tumore al seno: inizio delle terapie personalizzate.

2006 Riduzione della mortalità per carcinoma mammario del 24% come effetto dello screening e dell’efficacia delle terapie adiuvanti.

2012 “L’anticorpo armato” TDM1 migliora la sopravvivenza delle donne con tumore HER2 positivo, uno dei più aggressivi.

2015 Si dimostra l’efficacia della triptorelina nel proteggere la fertilità delle donne dagli effetti tossici della chemioterapia.

La testimonianza di Laura




I numeri del tumore al seno


Una donna su otto

Viene colpita da cancro al seno nell’arco della vita* ed è i l tumore più frequente nel genere femminile


La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è in continuo aumento: dall'81% ha raggiunto l'87% negli ultimi 20 anni

Dall'81% all'87%
50 mila donne

Nel 2017 in Italia si sono ammalate di tumore al seno circa 52.300* donne


Il 5-7% dei tumori del seno è ereditario. Circa un quarto dei casi di tumore del seno ereditario è caratterizzato dalla presenza di mutazioni nei geni BRCA1 e BRCA2

BRCA1 e BRCA2
*Fonte AIOM e AIRTUM, I numeri del cancro in Italia 2018



MAIN PARTNER


THE ESTÉE LAUDER COMPANIES ITALIA INSIEME AD AIRC.
PERCHÉ IL TUMORE AL SENO RIGUARDA TUTTI NOI DA VICINO.

The Estée Lauder Companies Italia - Breast Cancer Campaign

Per saperne di più clicca qui


Nel 1992, in un’epoca in cui si parlava poco di tumore al seno, Evelyn H. Lauder ebbe la straordinaria intuizione di creare un simbolo universale come quello del Nastro Rosa e una campagna di sensibilizzazione su questo tema, la Breast Cancer Campaign.

Da allora ogni anno The Estée Lauder Companies è promotrice della campagna a livello internazionale. Nel nostro Paese, The Estée Lauder Companies Italia ha scelto AIRC, per il quarto anno consecutivo, come partner dell’impegno comune a rendere questa patologia sempre più curabile e ricordare a tutti che il tumore al seno tocca tutti noi, moltissime donne e le loro famiglie, ed è necessario unire le forze per raggiungere il 100% di sopravvivenza.

The Estée Lauder Companies Italia sostiene l’attività di AIRC devolvendo 5 euro per una serie di prodotti venduti nel mese di ottobre.

It’s #TimeToEndBreastCancer



PARTNER

MEDIA PARTNER
Real Time

DOVE PUOI TROVARE LA SPILLETTA NASTRO ROSA


Regala a te e ai tuoi amici un piccolo grande pensiero per sostenere la ricerca sul tumore al seno.
Un simbolo universalmente riconosciuto della lotta a questa patologia, un nastro che è ancora incompleto e che ha bisogno del tuo aiuto per completarsi e per raggiungere così il 100% di sopravvivenza.
Trova la spilletta nei punti di distribuzione oppure sullo shop online AIRC, indossala e aderisci alla Campagna Nastro Rosa AIRC.

Ripeti questa operazione quante più volte possibile: ogni spilletta rappresenta un passo verso il 100%!

DONA AL
45521

Dal 15 settembre al 31 dicembre dona 2 euro inviando un sms dal tuo cellulare personale.
5 o 10 euro da telefono fisso